Pasqualino Borgese: Il motivo della mia scelta

Molti mi chiedono per quale motivo ho dato la disponibilità a fare il candidato sindaco del Partito Democratico, che a Valenzano si presenta solo, con una lista composta in modo prevalente da ragazzi: il motivo è proprio questo.

Questi ragazzi rappresentano una scuola politica iniziata già nelle elezioni precedenti con l’Altra Faccia. Una scuola poltica che a Valenzano manca. Nonostante tutto, loro hanno continuato in maniera caparbia.

Per vari motivi, le scelte dettate dal loro documento programmatico li ha di fatto isolati: altri hanno fatto scelte di comodo, per vincere. Loro invece hanno seguito delle buone prassi, per un buon governo.

Come candidato sindaco era stato individuato il dott. Kasongo, figura che è venuta meno negli ultimi giorni. Mi sono sentito coinvolto come genitore e “vecchio politico”. Ritengo che a Valenzano non esista la politica: a Valenzano molti scimmiottano la politica, la crisi dei partiti ha portato ad avere persone raccogliticce che si uniscono all’ultimo momento solo per presentarsi ad una competizione elettorale. La politica è altro.

Ho scelto spontaneamente di dare la mia disponiblità a questo gruppo: ne ho parlato con il segretario del partito di cui faccio parte dal 2006 e di cui sono fondatore a Valenzano. Ho incontrato i ragazzi, mi sono presentato, ho detto di cosa mi occupo, quali sono le mie idee e cosa mi piace fare, e loro hanno fatto la stessa cosa. Nonostante la differenza generazionale, c’è stata subito assonanza su quelli che sono gli obiettivi da raggiungere.

È stato uno scegliersi, per fare un cammino insieme e raggiungere un obiettivo ben preciso: quello di governare ed amministrare questo paese, perchè ha bisogno della vera politica.

Io ci sono, loro ci sono, questa è la cosa importante. Spero ci siano tutti i valenzanesi ad appoggiare questo progetto.

Pasqualino Borgese
Candidato sindaco PD Valenzano
Elezioni amministrative 2013

Rispondi