Perché soli? Per voltare pagina

foto 1

La gente è stanca dei vecchi modi di fare politica, vuole cambiamento. Promuovere il PD alle urne è l’occasione per rigenerare la classe politica di Valenzano, da 15 anni feudo dei soliti volti, dei soliti modi, dei soliti accordi.

Alternativa credibile. La lista presentata dal Partito Democratico di Valenzano è frutto di un cammino politico non improvvisato: c’è la scuola politica iniziata 3 anni fa con l’esperienza dell’Altra Faccia e la storia del locale Partito Democratico. Una lista composta da persone nuove.

La lista è il risultato di un percorso fatto da persone calate nel territorio: persone che hanno fatto percorsi nell’associazionismo, nei movimenti, nel tessuto civile e culturale della comunità. Un progetto politico, incrocio di tante storie che si affiancano e si traducono in una storia comune. Pasqualino Borgese è espressione e sintesi di questa storia.

In continuità con la precedente Amministrazione, vogliamo rilanciare le “buone prassi” avviate e prendere distanza dai vizi della “vecchia politica” che ne hanno frenato lo slancio ideale. Abbiamo rifiutato lo schema delle alleanze costruite pur di “vincere facile”.

Il programma politico-amministrativo è basato su un concetto fondamentale: recuperare e rilanciare il senso di identità del paese. Riconoscerci come comunità.

[nggallery id=2]

 

Rispondi