Monthly Archives: maggio 2013

Post elettorale: e non finisce qui

foto

Soddisfatti. 752 voti ai candidati consiglieri, 887 preferenze per Pasqualino Borgese sindaco: sembrava un’armata brancaleone, eppure il Partito Democratico di Valenzano ha ottenuto un risultato importante. Nel generale crollo di tutti partiti “storici” di Valenzano, in una situazione piuttosto frammentata, il Partito Democratico è fra i soggetti politici più votati.

Un segnale positivo: la strada è ancora lunga, ma siamo certi che è quella giusta. Da oggi, il nostro obiettivo ha maggior vigore: rinnovare, nei fatti.

Elezioni Amministrative Valenzano 2013: i voti dei candidati consiglieri del Partito Democratico

spoglio-schede-comunali_650x447
CARONE Emanuela 247 MININNI Carlo 139
CATALANO Francesco 12 PALMISANI Annamaria 23
CECI Luigi 44 PATERNOSTER Marco 53
COPPOLA Rocco 9 ROSELLI Aldo 9
FALCO Federico 203 SIMEONE Renzo 42
HAMED ADIBPOOR Leyla 8 SUSCA Linda 35
LAVOPA Tiziana 11 TRITTO Saverio 57
LUPO Mariangela 42 ZENZOLA Marina 125

Risultati I turno elezioni comunali Valenzano 2013

elezioni-comunali-scrutinio-3

Elettori: 16.094
Votanti: 11.168
percentuale votanti: 69,39 %

Pasqualino Borgese
Voti sindaco: 887 (8,13%)
Totale coalizione: 752 (7,13%)

Partito Democratico 752 (7,13%)

Una lettera per Valenzano: Il discorso di fine campagna elettorale di Pasqualino Borgese

945073_582939558406182_627556056_n

Mia cara Valenzano,

Oggi, piuttosto che parlare, ho preferito scriverti una lettera. Ti ho nel cuore e per rappresentarti ho il dovere di ascoltarti. Questo è il dovere di un sindaco che ti ama, Valenzano.

Senza conoscere, non si può amare: in questi giorni c’è chi ti corteggia senza conoscerti davvero, forse, vuole solo approfittare di te.

Claudio Di Turi: con Pasqualino Borgese e con i candidati del Pd si può fare la differenza

dituri3

Per una volta voglio dare i numeri. 6 candidati Sindaci e 6 coalizioni, 320 candidati Consiglieri comunali, 20 liste, 3 coalizioni sostenute da 5-7 liste l’una.

Questi sono i dati che hanno caratterizzato la campagna elettorale che sta volgendo al termine. Questi sono i numeri che caratterizzano la politica nostrana.

Non programmi e progetti che si confrontano, ma numeri. La costante gara a chi ha più candidati e più liste. Perché più sono e più voti si possono prendere e, di conseguenza, maggiori sono le possibilità di arrivare al ballottaggio.

Ragionamento corretto? Forse solo dal punto di vista matematico. 1+1 fa certamente due. Dal punto di vista politico è un grave errore.

Come abbiamo cercato di dire in queste settimane un candidato sindaco che sente l’esigenza di avere il sostegno di tante liste è in realtà debole per due ragioni.

Rappresentati di lista: il Partito Democratico cerca volontari

elezioni_comunali

Il Partito Democratico cerca volontari disponibili a fare i rappresentanti di lista per le elezioni comunali del 26 e 27 maggio 2013.

È necessario essere elettori del Comune di Valenzano. Chi vuole prestare il proprio tempo e il proprio impegno volontariamente come rappresentante di lista del Pd, può inviare i propri dati – nome e cognome, luogo e data di nascita, residenza – all’indirizzo info@pdvalenzano.it.

Chi svolge questa funzione ha diritto ai permessi sul lavoro e alle giornate di riposo compensative.

Politici e razzismo: lettera aperta del Partito Democratico di Valenzano al candidato sindaco Cicirelli

minister-cecile-kyenge
Lettera aperta al Candidato Sindaco Maria Cicirelli
Cara Maria,
ci duole constatare che alcuni dei candidati consiglieri della coalizione che sostiene la tua candidatura a Sindaco hanno recentemente assunto posizioni esplicitamente xenofobe e razziste, con insulti volgari e irripetibili nei confronti del ministro Kyenge e con dichiarazioni populiste contro gli immigrati, visibili sul profilo facebook di tali candidati (esponenti di spicco del locale Pdl).

10 motivi per votare Borgese e PD alle elezioni comunali di Valenzano

DSC_0120

1. Riscrivere la storia politica di Valenzano.

La parola d’ordine della campagna elettorale di Pasqualino Borgese e del Partito Democratica è rinnovare. Proponiamo un rinnovamento completo: nei volti, nei metodi, nei fatti. Abbiamo scritto e proposto il nostro manifesto per dare un segnale chiaro: basta con la politica delle famiglie, dei pacchetti di voto, delle liste costruite con la calcolatrice.

Vogliamo dire basta ad Amministrazioni che si spacciano per nuove, anche se composte dalle solite persone. Vogliamo dire basta a chi cambia casacca partitica ad ogni tornata elettorale o si nasconde dietro innocue liste civiche, pur di sopravvivere all’interno delle istituzioni comunali.

Rinnovare, nei fatti. La lista del Partito Democratico è composta da 16 volti nuovi della politica valenzanese. Fieri rappresentanti della società civile, attivi nelle associazioni locali, presenti sul territorio, da sempre.

La mascherata o l’abito nuovo? I punti deboli del programma di Maria Cicirelli

bandiera_pd

Il gioco di prestigio delle Liste Civiche. Il futuro di Valenzano non è una questione di simboli, recita il sito della candidata sindaco Maria Cicirelli. Peccato che nella sua coalizione della Cicirelli ci siano anche simboli di partiti nazionali come il Pdl e l’Udc. Partiti da cui Maria Cicirelli sembra quasi volersi tenere distante per presentarsi come il candidato di giovani “liste civiche”.

Forse perché alleati come Pdl e Udc sono “ideologicamente scomodi” o comunque non compatibili con dichiarazioni di principio sul rinnovamento e con un programma che contiene punti “progressisti”? E però Pdl e Udc, intanto, ci sono. Quei voti servono.

Il Partito Democratico di Valenzano, invece, punta a Rinnovare, nei fatti. Le idee camminano e sono più importanti dei volti e dei portatori di voto

L’insostenibile leggerezza del programma del candidato sindaco Antonio Lomoro

Pd_bandiere1Lav-400x300-2

Una campagna dal profilo basso. Nella campagna elettorale Antonio Lomoro quasi non si sta facendo vedere. Difficile confrontarsi con chi evita il confronto ed ha scelto un profilo basso per la propria campagna elettorale: un comizio iniziale, e nulla più.

Antonio Lomoro è stato assente anche nel confronto fra i candidati sindaci organizzato dal CNGEI. Quale migliore occasione per far conoscere le proprie idee alla cittadinanza in un’occasione di confronto pubblico?