Annamaria Palmisani

io

19 anni – Studentessa

Perché ho deciso di candidarmi?

Ho scelto di candidarmi perché penso che sia inutile lamentarsi sempre, criticare qualcosa senza poi mobilitarsi. Stiamo attraversando un periodo delicatissimo per quanto riguarda la politica e la sinistra italiana e credo che sia fondamentale spingere la nostra società nella direzione che ci interessa: quella della trasparenza, della meritocrazia, delle pari opportunità. Non condivido alcuni atteggiamenti, non appoggio determinate scelte? Bene, m’impegno in prima persona, non punto il dito contro gli altri perché, delegandoli, non mi hanno rappresentata come avrei voluto.

Credo in questo progetto, ci metto la mia faccia per portare quel rinnovamento di cui il mio paese, e la politica, ha bisogno! Perché non mi piace questa politica che pensa a sé, che non si guarda intorno e che gestisce il potere come fine a se stesso. Penso che noi cittadini dobbiamo avere il coraggio di dire basta alle solite facce, alle solite cosche, ai soliti giochi di palazzo. La partecipazione è fondamentale perché solo così possiamo essere liberi e protagonisti del nostro presente oltre che fautori del nostro futuro.

Molti mi chiedono “Ma chi te lo fa fare?”, la mia risposta è quasi scontata: perché credo nella forza delle idee, nel coraggio di sostenerle e in un metodo coerente per farle funzionare, senza compromessi. Penso sia giunto il momento di riprenderci i nostri spazi, le nostre piazze, i nostri vicoli.

“…Davanti a tutti i poteri che cercano di frenarci, dobbiamo dimostrare, ancora una volta, la capacità del popolo di costruire la sua storia.” (E.G.)

< Torna alla lista dei candidati

Rispondi