Luigi Lampignano: amate Valenzano, fate governare persone per bene

lampignano

Paura. Il voto a Valenzano è legato all’appartenenza familiare: si decide in base alle scelte dei capi famiglia, senza considerare alcun valore in gioco. È un voto dettato dalla paura, e sulla paura non si costruisce nulla.

Il sindaco deve sognare. Mai smettere di sognare: l’importante è coniugare il sogno con la realtà. La vera sfida è basare il proprio operato sulla concretezza delle azioni.

La politica è al servizio del cittadino. Il Partito Democratico è composto da persone che ragionano per il bene del paese. Tutti gli altri, in questi anni, hanno fatto ben poco per Valenzano.

Il Comune organizza una serie di servizi: attraverso le imposte, ciascun cittadino paga all’anno 420 euro. I cittadini non possono più concedersi il lusso degli sprechi: la pratica dei servizi esterni, in passato, serviva a sovrastimare gli interventi delle ditte per pagare di più e dare lavoro a qualcuno. Tutto questo non è più possibile, per legge.

I giovani del Partito Democratico di Valenzano. Il Partito Democratico di Valenzano si ripropone con i ragazzi che non voleva nessuno, né la sinistra né la destra. Specie la “sinistra”, perché questo gruppo toglie voti al loro bacino elettorale. Pasqualino Borgese è il candidato sindaco giusto per guidare questo gruppo di giovani.

Amate Valenzano. Fate governare persone per bene.

Rispondi