La mascherata o l’abito nuovo? I punti deboli del programma di Maria Cicirelli

bandiera_pd

Il gioco di prestigio delle Liste Civiche. Il futuro di Valenzano non è una questione di simboli, recita il sito della candidata sindaco Maria Cicirelli. Peccato che nella sua coalizione della Cicirelli ci siano anche simboli di partiti nazionali come il Pdl e l’Udc. Partiti da cui Maria Cicirelli sembra quasi volersi tenere distante per presentarsi come il candidato di giovani “liste civiche”.

Forse perché alleati come Pdl e Udc sono “ideologicamente scomodi” o comunque non compatibili con dichiarazioni di principio sul rinnovamento e con un programma che contiene punti “progressisti”? E però Pdl e Udc, intanto, ci sono. Quei voti servono.

Il Partito Democratico di Valenzano, invece, punta a Rinnovare, nei fatti. Le idee camminano e sono più importanti dei volti e dei portatori di voto

Fare e disfare. Il programma della coalizione che sotiene Maria Cicirelli  parla di riqualificazione delle zone periferiche con servizi efficienti, nuovi arredi urbani, miglioramento del decoro del paese, con il recupero dei parchi in stato di degrado. Domande:

  • dov’era il candidato sindaco Maria Cicirelli quando venivano progettati e realizzati i parchi nella zona ville di via Bari? Isole nel deserto, realtà scollegate e non vissute, rispetto alle quali nessuno si preoccupò del fatto che l’Amministrazione deve realizzare l’opera e quindi prevedere alla successiva manutenzione.
  • dov’era quando veniva approvata l’opera faraonica dell’attuale Largo Plebiscito? Quello che avrebbe dovuto essere il “salotto buono” di Valenzano, in realtà era la classica operazione per “dare nell’occhio”. Un’operazione i cui risultati sono sotto gli occhi di tutti: buche, crepe e la necessità di continui lavori di rifacimento. Non faceva parte il candidato sindaco Maria Cicirelli delle amministrazioni che approvarono queste opere?

All’idea del restyling, il Partito Democratico preferisce rendere Valenzano una città policentrica, con diverse aree specializzate. Una mobilità sostenibile che colleghi le diverse zone, compresa quella strategica del polo universitario.

Partecipazione nel nulla. Nel programma del candidato sindaco Maria Cicirelli si parla di bilancio partecipato. Chi parla di bilancio partecipato dovrebbe spiegare che cosa far “partecipare” ai cittadini:

  • qual è il reale stato delle casse comunali?
  • perché il Comune di Valenzano attualmente ha una capacità di spesa bloccata?
  • quali amministrazioni fecero delle scelte i cui costi ricadono a tutt’oggi sulla comunità valenzanese?

Il momento storico necessita di un bilancio serio e compatibile con la situazione d’emergenza in cui versano le casse comunali, senza dimenticare criteri di giustizia sociale.

Rispondi