Post elettorale: e non finisce qui

foto

Soddisfatti. 752 voti ai candidati consiglieri, 887 preferenze per Pasqualino Borgese sindaco: sembrava un’armata brancaleone, eppure il Partito Democratico di Valenzano ha ottenuto un risultato importante. Nel generale crollo di tutti partiti “storici” di Valenzano, in una situazione piuttosto frammentata, il Partito Democratico è fra i soggetti politici più votati.

Un segnale positivo: la strada è ancora lunga, ma siamo certi che è quella giusta. Da oggi, il nostro obiettivo ha maggior vigore: rinnovare, nei fatti.

Molto più che “ragazzini”. Qualche vecchio protagonista della politica di Valenzano ha apostrofato più volte il progetto di rinnovamento del Partito Democratico come “cosa di ragazzini”. Alla luce del risultato dovrà ricredersi: candidati credibili, progetto chiaro e voglia di futuro hanno posto solide basi per cambiare davvero Valenzano, anche lontano dalle classiche promesse da comizio.

A presto. Questo è il momento giusto per fare politica a Valenzano: il Partito Democratico di Valenzano ne è consapevole. Incontri, dibattiti e scambi di idee saranno il pane quotidiano di questo gruppo. Senza dimenticare l’arma più importante di ogni sincera buona politica: l’ascolto.

Raccogliere le opinioni, le idee e le necessità della gente per costruire una Valenzano migliore: grazie al Partito Democratico, oggi questo è possibile.

Post scriptum. Pasqualino Borgese, i candidati e tutto il gruppo che sostiene attivamente questo progetto ringraziano gli elettori per il consenso ottenuto.

Adesso, non perdiamoci di vista: possiamo cambiare Valenzano, insieme.

Rispondi