Insulti comunali: quando il Consiglio si trasforma in arena

municipio valenzano

Il Comune di Valenzano continua a proporre un modello di confronto democratico ricco di insulti ed offese personali. Il Consiglio Comunale del 29 novembre ne è un ulteriore esempio: vittima di una pesante sequenza di insulti, questa volta, la consigliera Mariella Cicirelli, rea di aver evidenziato sostanziali mancanze nella documentazione presentata per l’approvazione del Bilancio di previsione 2013. Per quanto tempo ancora Valenzano dovrà assistere impotente all’impoverimento dell’attività politica?

I fatti: il Consiglio Comunale stava discutendo l’approvazione del Bilancio di previsione. Le opposizioni consiliari denunciavano l’assenza, tra gli allegati del documento, del programma triennale delle opere pubbliche. Questo vizio di forma renderebbe nullo l’intero provvedimento: per questo, nell’interesse della stessa Amministrazione, le opposizioni ne chiedevano il rinvio della discussione.

Nonostante ciò, dai banchi della maggioranza e dalla giunta è partita la raffica di offese che ormai costituisce lo spettacolo consueto delle sedute di Consiglio Comunale. Ancora una volta, questa maggioranza ha mostrato tutti i suoi limiti, non solo sulla gestione della cosa pubblica: stupisce infatti l’assoluta incapacità di gestire il confronto democratico, specie quando dai banchi dell’opposizione emergono tutte le perplessità sull’operato dell’attuale Amministrazione comunale.

Rispondi