Il Consiglio Comunale e la logica del “nemico pubblico”

municipio_valenzano

Con voto favorevole della maggioranza, il Consiglio Comunale di ieri (martedì 25 febbraio) ha dato mandato alla Giunta di valutare la possibilità di un’azione giuridica risarcitoria nei confronti dei cittadini che avevano sottoscritto il ricorso per l’annullamento delle scorse elezioni amministrative: un atto gravissimo e inaudito sul piano istituzionale e su quello giuridico.

La maggioranza ha usato i luoghi della rappresentanza democratica per attuare una vera e propria ritorsione: si pretende di perseguire dei cittadini che avevano esercitato un proprio diritto, garantito dalle leggi e dalla Costituzione. Inoltre, un’eventuale azione risarcitoria non avrebbe alcun fondamento giuridico.

Auspichiamo che in Giunta prevalga il buon senso, per non surriscaldare ulteriormente il clima di uno scontro politico già fin troppo acceso. Se così fosse, infatti, a rimetterci non sarebbe questa o quella parte, ma la cittadinanza intera.

Il Pd di Valenzano conferma il proprio impegno a tutela della dignità e dei diritti dei cittadini che hanno sottoscritto il ricorso e che non possono essere trattati come “nemici pubblici” da questa maggioranza. Agiremo presso tutte le sedi per salvaguardare i fondamenti di democrazia e di civiltà che regolamentano e reggono la convivenza di una comunità.

Rispondi