Taxi Sociale: il Comune “soprassiede” dall’applicazione del Regolamento

municipio_valenzano

Il Comune di Valenzano ha deciso di soprassedere dall’applicazione del Regolamento relativo al Servizio di Taxi Sociale.
È quello che emerge dalla determina n. 231 del 1° aprile 2014, con la quale si proroga il servizio di trasporto anziani e disabili presso strutture sanitarie limitrofe: nello stesso provvedimento, è scritto che l’Amministrazione sta “rivalutando” il regolamento del servizio di Taxi Sociale.
Tale regolamento fu approvato dall’attuale Amministrazione nella seduta di Consiglio Comunale dello scorso 15 ottobre: un provvedimento sbandierato allora come grande e innovativo risultato.
E invece, i primi problemi si sono manifestati già nel gennaio di quest’anno: una volta terminata la prima fase sperimentale del servizio, proprio a causa della complessità del regolamento approvato in Consiglio, l’accompagnamento aveva subito un’interruzione. Fatto denunciato da un comunicato del Partito Democratico, che aveva sollecitato l’Amministrazione ad attivarsi per ripristinare il servizio il prima possibile.
Immediatamente dopo, per garantire la continuità del servizio, il Comune aveva prorogato la convenzione precedente, in attesa di riuscire a organizzarsi per poter attivare il Taxi Sociale.
Adesso, l’Amministrazione sceglie di proseguire sulla strada della proroga del servizio iniziale, ammettendo, in pratica, di non essere in grado di attuare il regolamento da essa stessa approvato.
Il Taxi Sociale, presentato allora come “fiore all’occhiello” dell’azione amministrativa, si è infine rivelato mera propaganda: alla prova dei fatti, l’Amministrazione mostra di essere incapace di dare continuità a quanto promesso.

Rispondi