Autorità Anticorruzione e Comune di Valenzano. Un’interrogazione parlamentare dell’on. Dario Ginefra

dario-ginefra

L’onorevole Dario Ginefra, Deputato Pd, è intervenuto con un’interrogazione parlamentare sul caso delle contestazioni mosse dall’Autorità Nazionale Anticorruzione al Comune di Valenzano in merito all’affidamento del servizio di raccolta rifiuti.

Di seguito, il testo dell’interrogazione:

Al Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione.
– Per sapere –
premesso che:
– la giunta del comune di Valenzano, con delibera n. 43 del 16 maggio 2014, approvava l’atto di indirizzo in materia di affidamento del servizio di raccolta, trasporto e conferimento dei rifiuti urbani e assimilati, indifferenziati e differenziati;
– in tale delibera, richiamando la volontà di applicare alla lettera la legge regione Puglia n. 24 del 20 agosto 2012, la giunta stabiliva di poter affidare per via diretta il suddetto servizio a un operatore del settore, individuando per l’affidamento un periodo contrattuale di un anno a far data dal 10 giugno 2014;
– successivamente, sulla base delle indicazioni di metodo provenienti dalla predetta delibera di giunta e con determina n. 425 del 10 giugno 2014, il comune di Valenzano affidava il servizio alla Camassambiente spa, impresa già in precedenza affidataria dello stesso servizio in forza di due successivi affidamenti semestrali;
– da notizie pubblicate sulla Gazzetta del Mezzogiorno del 4 agosto 2014, l’Autorità nazionale anticorruzione avrebbe contestato al comune di Valenzano la violazione delle leggi comunitarie e nazionali nell’affidamento del servizio pubblico di igiene, avvenuto senza gara;
– in particolare, a fondamento delle contestazioni mosse dall’Autorità anticorruzione, ci sarebbe la considerazione che la legge regionale n. 24 del 2012 non autorizzerebbe l’affidamento di servizi pubblici senza procedura ad evidenza pubblica;
– per l’Autorità, dunque, la prosecuzione della gestione del servizio di igiene urbana non sarebbe conforme alle norme vigenti;
– non sono chiare all’interrogante le conseguenze dell’intervento dell’autorità;
– inoltre allo stato, non è disponibile il documento con il quale sono stati espressi i citati rilievi.
tanto premesso si chiede:
– se il Governo intenda assumere iniziative normative volte a meglio precisare il regime di pubblicità degli atti dell’Autorità nazionale anticorruzione e se intenda chiarire in ogni senso quali conseguenze, e quali impatti derivino dalle segnalazioni dell’autorità citata.

2 Responses to Autorità Anticorruzione e Comune di Valenzano. Un’interrogazione parlamentare dell’on. Dario Ginefra

  1. Antonio scrive:

    L’on. Ginefra dovrebbe farla anche per Turi un’interrogazione parlamentare e chiedere all’Autorità come mai non interviene visto che l’affidamento è stato fatto con un’Ordinanza Sindacale e basandosi sulla “strana” legge regionale. Sarà perchè a Turi il Sindaco è del PD? Oppure per far intervenire la stessa Autorità occorre un’apposita segnalazione?

  2. pdvalenzano scrive:

    Qualche doverosa precisazione. L’Autorità Nazionale Anticorruzione è un’autorità indipendente e non risponde a indirizzi o sollecitazioni “politiche”. L’onorevole Dario Ginefra ha esercitato le sue prerogative di ispezione e di controllo sulla base di atti e di iniziative già adottate dall’Anac

Rispondi