L’ANAC: illegittimo l’affidamento diretto del servizio di igiene urbana operato dal Comune di Valenzano

delibera Anac

L’Autorità Nazionale Anticorruzione, con Deliberazione 21 del 12 novembre 2014, ha giudicato illegittimo l’affidamento diretto del servizio di igiene urbana operato dal Comune di Valenzano.
In particolare, l’ANAC ritiene che il Comune abbia operato “in maniera non conforme alla normativa nazionale, comunitaria e regionale vigente in materia e ai principi comunitari”, non solo nel momento in cui ha deciso per l’affidamento diretto alla ditta Camassambiente, per sei mesi, a partire dal 24.05.2013, ma anche laddove ha proceduto alle successive proroghe, che hanno consentito la prosecuzione di tale gestione oltre il termine iniziale.
Il testo completo della Deliberazione del Consiglio dell’Autorità Nazionale Anticorruzione è disponibile qui.
Che cosa vorrà fare, ora, l’Amministrazione Comunale, per restituire chiarezza e trasparenza al proprio operato e ai propri atti, a maggior ragione in una materia tanto delicata come la gestione dell’igiene pubblica?

Rispondi