Comune di Valenzano. Le dimissioni del Vicesindaco Ferri: ultimi capitoli per la storia della Giunta Lomoro?

municipio_valenzano

Francesca Ferri, Vicesindaco e Assessore al bilancio del Comune di Valenzano, si è dimessa. Questo il nuovo e appassionante capitolo che arricchisce la saga della Giunta Lomoro. Una saga ricca di sorprese e di colpi di scena. Questa Giunta dal punto di vista politico e amministrativo non ha certo fatto compiere vistosi passi in avanti alla comunità. Anzi, il paese è sprofondato in uno sconfortante immobilismo amministrativo che lo sta penalizzando su più settori.
E però, l’Amministrazione Lomoro almeno ha il pregio di continuare a sorprendere e a emozionare, fra balletti, capriole e continui cambi di fronte.
Un’Amministrazione varata da una coalizione che alle elezioni si era presentata come compagine di liste civiche, distanti e distinte dalla politica di professione e dai partiti, e che in realtà era composta da personaggi che avevano fatto il bello e il cattivo tempo nella politica valenzanese e che avevano avuto la capacità di passare disinvoltamente da un partito all’altro e da un fronte politico all’altro, posizionandosi a seconda dell’occorrenza.
Una coalizione, soprattutto, che fin qui ha potuto reggere perché ha imbarcato consiglieri provenienti dalle file delle opposizioni, spostando le opportune pedine in Giunta per garantire gli equilibri.
Manovre puntualmente e costantemente portate avanti nell’ombra, senza nessun confronto politico aperto, senza nessuna volontà di rendere chiaro e trasparente, agli occhi dei cittadini, che cosa stesse realmente accadendo nel “palazzo”.
Esattamente come non sono chiari gli scenari odierni. E non ci si venga a raccontare, come pure è già stato fatto precedentemente in occasioni del genere, che queste dimissioni hanno motivazioni personali.
L’uscita di Francesca Ferri è inequivocabilmente un fatto politico, che produrrà scossoni e contraccolpi vari. In primo luogo per il ruolo e il peso politico dell’ex vicesindaco nella Giunta e nella coalizione: Francesca Ferri ha finora condizionato in maniera pesante la navigazione dell’amministrazione Lomoro. Anche con atti e provvedimenti discussi e controversi: da una gestione “improvvida” della politica tributaria, a un piano di alienazione degli immobili comunali perlomeno fragile, fino a un rapporto difficile con gli uffici (rapporto segnato dal rapido avvicendamento di diversi responsabili). In secondo luogo, queste dimissioni arrivano, in maniera emblematica, a pochi giorni di distanza da un altro episodio: l’abbandono, da parte del Consigliere Annalisa Potente (che pure dichiara di rimanere in maggioranza), del gruppo di Forza Italia. Proprio quel gruppo consiliare che, guarda caso, esprimeva in Giunta il Vicesindaco Ferri.
Che cosa sta realmente accadendo dietro le quinte?
Soprattutto, fino a quanto potrà reggere questo gioco di spostamenti e di riposizionamenti?
Con le dimissioni di Francesca Ferri, infatti, sembra che siamo agli ultimi capitoli della storia. La maggioranza potrà anche ritrovare la quadra attorno a nuovi accordi, ma ormai la sua compattezza politica è compromessa. Soprattutto, è definitivamente compromessa la credibilità di questa Giunta di fronte ai cittadini.

One Response to Comune di Valenzano. Le dimissioni del Vicesindaco Ferri: ultimi capitoli per la storia della Giunta Lomoro?

  1. Franco Pancotto scrive:

    Vivo a Valenzano da poco meno di un anno. Ho visto affissi in questo periodo ben quattro manifesti a firma dell’Opposizione da cui si evince la superficialità con cui viene amministrato questo Comune.
    Lungi da me qualsivoglia appartenenza partitica, anche se sono molto vicino a Rifondazione Comunista, alla CGIl e alla FIOM.
    Sono anch’io vittima di questo come tanti altri concittadini e la Comunità intera.
    Mi schiero apertamente contro questa Amministrazione Comunale e l’intera Giunta Lomoro, anche alla luce delle dimissioni della Vice Sindaco Francesca Ferri, nonché Assessore al Bilancio, che la dice lunga, tanto di aver dato mandato al mio Legale di avviare un’azione legale, per ragioni personali e per senso civico, che a quanto pare non brilli in questo paese.

    Franco Pancotto

Rispondi