Valenzano. Il diritto alla casa e il ruolo del Comune

municipio_valenzano

La casa è una necessità vitale per gli individui e per le famiglie, e di riflesso dovrebbe rappresentare un diritto elementare nelle comunità umane disciplinate da regole di convivenza civile. E però, in tempi di crisi sociale ed economica come quelli che stiamo vivendo, diventa sempre più difficile assicurare questo “diritto elementare”.
In particolare, un ente locale come un Comune, per garantire questo diritto, sicuramente dispone di pochi strumenti normativi e organizzativi. O comunque, ne possiede in misura minore rispetto a un ente di livello superiore. E però, proprio perché si tratta dell’istituzione più vicina alla vita quotidiana dei cittadini, quegli strumenti che ha a disposizione dovrebbe utilizzarli tutti e nel migliore dei modi.
Ecco perché accogliamo con favore la notizia che il Consigliere Tonio De Nicolò ha raccolto l’impulso lanciato dal Pd, traducendo in interrogazione consiliare l’appello a riprendere e a dare concreta applicazione all’accordo territoriale che nel 2005 fu sottoscritto fra Comune di Valenzano, associazioni degli inquilini e associazioni della proprietà edilizia.
Un accordo sicuramente utile a mettere ordine in materie tanto delicate come quelle dei contratti e dei canoni di locazione: campi che troppo spesso rischiano di trasformarsi in vere e proprie giungle incontrollate.
Ringraziamo Tonio De Nicolò per aver dato sbocco istituzionale al nostro stimolo politico, e aspettiamo di sapere che tipo di iniziativa vorrà intraprendere l’Amministrazione su un terreno così importante.

One Response to Valenzano. Il diritto alla casa e il ruolo del Comune

  1. Nicola De Santis scrive:

    Al fine di favorire l’iniziativa del De Nicolò, faccio presente che con l’entrata in vigore dell’IMU al posto dell’ICI l’amministrazione comunale non ha più applicato l’aliquota agevolata del 4X1000 per coloro che stipulano contratti di locazione concordati.

Rispondi