Settembre è arrivato. E la raccolta porta a porta?

manifesto porta a porta

Tutti ricordiamo i manifesti fatti affiggere a luglio scorso, a Valenzano, dall’Amministrazione comunale e con i quali si annunciava, con toni roboanti ed entusiastici, l’imminente avvio del servizio di raccolta porta a porta, destinato a partire per il mese di settembre.
Ebbene, settembre è arrivato, ma di porta a porta neanche l’ombra.
Possiamo piuttosto assistere quotidianamente al solito, desolante spettacolo dei cassonetti, dislocati disordinatamente e stracolmi di rifiuti.
Non solo per le strade tutto è come prima. Anche sul fronte procedurale, non c’è uno straccio di atto di indirizzo degli organi politici che dia disposizioni agli uffici.
E allora? Come mai a luglio scorso l’Amministrazione si era avventurata in quell’improvvido annuncio?
Delle due l’una: o si era effettivamente convinti di riuscire a far partire in tempi tanto brevi un servizio così complesso da predisporre e organizzare, come la raccolta porta a porta, salvo poi verificare che la cosa non era fattibile. E allora saremmo di fronte all’ennesima conferma dell’incapacità di questa Amministrazione sul piano progettuale.
Oppure, i manifesti che anticipavano la partenza del servizio sono stati fatti affiggere nonostante la consapevolezza che per settembre, in realtà, non si sarebbe stati in grado di allestire alcunché. E allora ci troveremmo a che fare con una compagine amministrativa che si limita ad annunci trionfali, i quali, alla prova dei fatti, inesorabilmente si sgonfiano. Proclami vuoti. Come se la comunità valenzanese fosse composta non da cittadini ai quali assicurare un servizio, ma da sudditi che vanno imboniti.
Certo è che un’amministrazione previdente e lungimirante, prima di esibirsi in annunci sul porta a porta, dovrebbe fare opera di corretta informazione e sensibilizzazione presso la cittadinanza, per spiegare in che consisterà il servizio, quali i benefici che la comunità ne trarrà e quali i corretti comportamenti che il cittadino dovrà tenere affinché la raccolta, così organizzata, funzioni a dovere.

2 Responses to Settembre è arrivato. E la raccolta porta a porta?

  1. Franco Pancotto scrive:

    L’unico “Porta a Porta” che si è visto qui è quello di Bruno Vespa con i delinquenti dei Casamonica.

    Detto questo, detto tutto.

    Franco Pancotto (classe 1959)

  2. Nicola De Santis scrive:

    A dire il vero di recente in alcuni luoghi di raccolta sono sparite anche le campane di raccolta del vetro.
    Ad ogni buon conto andrebbero sensibilizzati i proprietari degli esercizi commerciali, i quali non collaborano alla raccolta differenziata.
    N. De Santis

Rispondi