Criminalità e inquinamento delle falde acquifere a Valenzano. Un’interrogazione dell’on. Dario Ginefra

dario-ginefra

In seguito al ripetersi di nuovi episodi criminali a Valenzano, e alle dichiarazioni rese alla giustizia dal capoclan Antonio Di Cosola e riportate dagli organi di stampa, l’onorevole Dario Ginefra (Pd) ha presentato la seguente interrogazione parlamentare.

Al Ministro dell’interno
Per sapere
premesso che:
in data 11 novembre 2015 lo scrivente aveva già depositato una interrogazione in merito alla recrudescenza dei fenomeni malavitosi che stanno intaccando la convivenza civile nell’hinterland barese e in special modo presso la cittadina di Valenzano;
successivamente, sempre a Valenzano si sono susseguiti nuovi episodi di criminalità, che hanno colpito in particolare esercizi commerciali;
le dichiarazioni rese alla magistratura dal boss Antonio Di Cosola, che ha recentemente deciso di collaborare con la giustizia, aprono scenari inquietanti in merito alla capacità di radicamento e condizionamento da parte dei poteri malavitosi rispetto alla vita della comunità;
nello specifico, in base a notizie riportate dagli organi di informazione, il capoclan Di Cosola avrebbe parlato di “milioni” investiti a Valenzano e di falde acquifere inquinate dagli scarti e dai residui dei frantoi e delle cave;
il livello di allarme è evidentemente elevatissimo, non solo rispetto alla sicurezza pubblica, ma anche sul piano dell’ambiente e della salute.
Quali iniziative abbia assunto o intenda assumere per assicurare una più efficace presenza e capacità di intervento sul territorio da parte delle forze dell’ordine e in generale delle istituzioni.
On. Dario Ginefra

Rispondi