Valenzano. Il centro comunale di raccolta dei rifiuti. Quale idea di sviluppo del territorio?

ritaglio delibera centro rifiuti

Continua a essere argomento di discussione, nel panorama politico e istituzionale valenzanese, la recente scelta adottata dal Consiglio Comunale: dare il via libera a una variante urbanistica per consentire, a un’azienda che si occupa di recupero e di commercio di rottami metallici, di ampliare i propri impianti, espandendosi in un’area a ridosso del complesso Arcade. Nelle intenzioni dell’Amministrazione, questo provvedimento dovrebbe condurre a individuare in quei terreni il centro comunale di raccolta dei rifiuti.
Una decisione presa sulla testa dei cittadini, che a dispetto delle tante belle dichiarazioni di principio espresse dagli esponenti della maggioranza e della Giunta (Sindaco in testa), non si sono visti minimamente coinvolti.
Ribadiamo tutte le nostre perplessità su questi modi di gestire il territorio. È vero che è necessario insediare un centro di raccolta dei rifiuti. Tanto più che è la normativa che lo prevede. E però, non è più possibile prendere iniziative dalle ricadute tanto importanti con i soliti metodi miopi e approssimativi.
È ora di segnare un’inversione di rotta nella pianificazione della crescita della comunità.
C’è bisogno di ricucire quegli spezzoni urbani che finora si sono giustapposti in maniera disordinata. C’è bisogno, in particolare, di programmare uno sviluppo che tenga conto dell’impatto ambientale e delle esigenze dei cittadini sul piano della qualità della vita. Questo non lo si può fare certo con provvedimenti estemporanei, o con varianti urbanistiche che sembrano dettate più dall’improvvisazione che da una capacità di progettare per il lungo periodo.
Soprattutto, siamo di fronte a un percorso che Valenzano non può intraprendere in maniera solitaria, dal momento che implica discussioni che saranno affrontate su più livelli istituzionali, dalla Città Metropolitana fino alla Regione.
È urgente, da questo punto di vista, fare sistema, affinché la nostra comunità non sia isolata. È necessaria, insomma, l’attivazione di una rete virtuosa di relazioni. Il Partito Democratico di Valenzano è pronto a impegnarsi affinché questa rete funzioni, e veda Valenzano protagonista nella definizione delle scelte che la riguardano: ci attiveremo presso i nostri referenti politici e istituzionali, affinché vengano individuate le soluzioni più razionali ed equilibrate, in grado di rispettare le esigenze del territorio e dei cittadini.

Rispondi