Cronache dal Consiglio Comunale del 3 maggio 2016

consigliovalenzano

Il Consiglio Comunale svoltosi nel pomeriggio di martedì 3 maggio ha visto, durante la fase di apertura, l’approvazione a maggioranza (con soli tre astenuti) di una mozione presentata dai consiglieri d’opposizione. Un documento con il quale si impegna la Giunta a istituire il registro delle dichiarazioni anticipate di trattamento sanitario. Viene così offerto un inquadramento formale al cosiddetto testamento biologico: un istituto di civiltà, che garantisce i principi di autodeterminazione e di libera scelta nel campo dei trattamenti sanitari.
L’assemblea consiliare ha poi dibattuto il Documento Unico di Programmazione. Si tratta del provvedimento che deve essere redatto e approvato prima del Bilancio di Previsione, in quanto ne individua gli indirizzi programmatici.
Tale strumento propedeutico non era stato ancora presentato al Consiglio. Soprattutto, non era stato approntato in anticipo rispetto alla seduta dello scorso 30 aprile: l’assise che avrebbe dovuto discutere del Bilancio. Probabilmente è stata anche questa mancanza che in quella sede ha indotto il Sindaco e la maggioranza a rinviare la discussione, in modo da turare una falla procedurale che avrebbe potuto inficiare la programmazione economico-finanziaria del Comune.
Ma al di là di queste sviste e dei rammendi improvvisati in fretta e furia per rimediare, il Dup presentato è risultato un documento vuoto, privo di qualsiasi visione progettuale e frutto di una mera opera di copia/incolla.
Insomma, l’ennesima occasione persa per definire orientamenti strategici e per chiarire se questa Amministrazione abbia un’idea forte di futuro per la comunità e quale essa sia.

Rispondi