Valenzano. Facciano tutti un passo indietro

Ritaglio Gazzetta 7 maggio 2016

A Valenzano, proseguono le pantomime.
Non passa giorno che la sceneggiata alla quale si è ridotta la politica locale non si arricchisca di una nuova puntata, a base di veleni, intrighi, complotti, tradimenti e lotte intestine.
Uno spettacolo desolante. Siamo di fronte non solo al fallimento di un singolo sindaco o di una amministrazione, ma al tracollo di un intero ceto politico.
È evidente che a presidiare il “Palazzo” non c’è una classe dirigente in grado di amministrare il paese. Ci sono gruppi di potere, interessati a occupare postazioni. Fazioni che si accordano, si scontrano e si riconciliano, non certo sulla base delle idee ma in funzione della convenienza del momento e dell’opportunità.
Il risultato è una situazione di immobilismo amministrativo e di deterioramento morale e culturale.
Valenzano ha bisogno di uscire da questo pantano.
Lo ripetiamo una volta di più: è ora che facciano tutti un passo indietro.
E che nessuno dei protagonisti o dei corresponsabili di questo degrado pretenda di rifarsi dall’oggi al domani una verginità politica, vestendo abiti nuovi o riciclandosi in altre caselle. Il tempo dei sotterfugi, delle scappatoie e dei giochi di prestigio è finito.
Diamo voce ai cittadini. Diamo una possibilità alla politica, quella vera. Diamo spazio alle idee e alle speranze di una comunità.

One Response to Valenzano. Facciano tutti un passo indietro

  1. Franco Pancotto scrive:

    E niente… sapevo che quei due sarebbero finiti in tribunale fin dal primo giorno che ebbi la sfortuna di conoscerli. Faccio loro tanti auguri di cuore.

    Franco Pancotto (Classe 1959)

Rispondi