Valenzano. Per un cammino di rinnovamento

cittadinanza_democrazia

Prosegue l’ignobile sceneggiata alla quale si è ridotta la politica valenzanese.
Per quanto tempo ancora i cittadini saranno costretti ad assistere a questo serial, che mortifica l’intera comunità?
Apprendiamo, in seguito alla divulgazione televisiva di alcune intercettazioni, di richieste di soldi collegate a un eventuale sostegno a una candidatura per le regionali. Se il contenuto di queste rivelazioni fosse verificato, questo starebbe a confermare che la campagna elettorale viene vista, da certi spezzoni di ceto politico, non come luogo del confronto di idee, ma come occasione per far circolare benefici economici, in modo tale da soddisfare le esigenze di mantenimento di una rete clientelare.
Al di là delle implicazioni giudiziarie, quel che è certo è che siamo di fronte a uno scenario di profondo degrado morale e culturale. Il confronto democratico è svilito, stravolto in chiacchiericcio o in lotta per il potere a suon di colpi bassi.
Nel frattempo, la situazione di immobilismo nella quale è sprofondato il Comune sta penalizzando il territorio e la collettività.
Ecco perché è urgente mettersi al lavoro per superare lo stato di cose presente.
Ma un superamento del genere, lo ripetiamo una volta di più, non può essere basato su soluzioni di compromesso o su aggregazioni assemblate con il solo scopo di assicurarsi la vittoria “purchessia”.
C’è bisogno, piuttosto, di segnare una rottura netta con determinati comportamenti.
È necessario tracciare un cammino di rinnovamento. Lo si può e lo si deve fare tenendo ferme delle premesse e delle direttrici: in primo luogo la trasparenza e il protagonismo democratico delle cittadine e dei cittadini.
Questi sono i principi a partire dai quali il Pd cercherà un confronto con tutte le forze e i soggetti interessati a costruire un’alternativa in grado di restituire una speranza e una visione di futuro a Valenzano.

Rispondi