Valenzano. Partita la raccolta porta a porta nei quartieri periferici. Ma i pannolini dove li buttiamo?

bidone pannolini

La raccolta porta a porta non ha fatto in tempo a partire nei quartieri periferici di Valenzano (San Lorenzo, Arcade, Boscarello), che subito si sono registrate le segnalazioni dei cittadini che lamentano disservizi, lacune e contraddizioni.
In corrispondenza dell’avvio della nuova modalità di gestione della differenziata, sono stati rimossi i cassonetti che servivano quelle zone. Peccato che non si sia pensato di installare né i contenitori destinati allo smaltimento dei pannolini né i raccoglitori degli escrementi dei cani.
I genitori che avessero l’esigenza di gettare i pannolini sporchi o i proprietari di cani che volessero rispettare le norme e l’ambiente e non lasciare per terra le feci dei propri animali, che cosa dovrebbero fare? Dovrebbero incamminarsi fino alle zone centrali del paese, per rintracciare un contenitore in cui poter abbandonare i rifiuti (nella speranza di trovarlo sgombro, e non occupato da altri tipi di spazzatura)? O ci si aspetta da loro che conservino questi residui in casa fino al giorno di conferimento dell’indifferenziata?
Questo episodio fa il paio con la sorte che è toccata ai distributori di sacchetti per la raccolta delle feci canine, che qualche tempo fa sono stati installati in diversi punti dell’abitato. Le scorte di sacchetti sono andate esaurite in tempi brevi, e nessuno ha ritenuto di dover ricaricare i distributori.
Insomma, siamo di fronte all’ennesimo sconfortante esempio della maniera improvvisata e pressappochista con la quale questa Amministrazione gestisce ogni settore e lancia qualsiasi iniziativa. Il problema è che a pagare le conseguenze di questa faciloneria sono i cittadini corretti. Come sempre, infatti, gli incivili nel caos ci sguazzano.

Rispondi