I deputati pugliesi del PD sottoscrivono l’interrogazione dell’On.le Ginefra sulla vicenda di Valenzano

Elisa Mariano

Vogliamo manifestare il nostro pieno sostegno all’iniziativa del collega Ginefra e del Sindaco Decaro che non hanno avuto remore nel denunciare quanto avvenuto a Valenzano in occasione dei festeggiamenti dei Santi Patroni. Riteniamo giusto e doveroso che la vicenda sia sottoposta all’attenzione del Ministro dell’Interno per gli opportuni accertamenti. È certamente inquietante immaginare che le mafie possano infiltrarsi e dare sfoggio del proprio dominio sul territorio anche durante eventi pubblici e religiosi così rilevanti e seguiti dai cittadini come può essere una festa patronale. Queste manifestazioni di potere, laddove accertate, vanno respinte con ogni mezzo da parte della società tutta. Alle istituzioni, in particolare, spetta il compito di tenere unita e coesa tutta la comunità nella condanna a questo tipo di episodi e nell’azione ferma di contrasto verso ogni tentativo che le mafie pongono in essere per accrescere il loro potere nella società, anche sul piano simbolico e culturale.
Chi sottovaluta, minimizza, volta la faccia da un’altra parte, o peggio, non trova di meglio da fare che attaccare chi denuncia, non può che fare il gioco delle mafie stesse.
Per queste ragioni, come deputati pugliesi, abbiamo deciso di sottoscrivere l’interrogazione del collega Ginefra ed esprimiamo la nostra solidarietà al Sindaco Decaro. Perchè la battaglia per la legalità ci riguarda tutti ed il coraggio di denunciare non deve mai venir meno, soprattutto quando si rappresentano le istituzioni e con esse migliaia di cittadini onesti e perbene.
Elisa Mariano
Francesco Boccia
Michele Bordo
Salvatore Capone
Franco Cassano
Gero Grassi
Alberto Losacco
Federico Massa
Colomba Mongiello
Michele Pelillo
Liliana Ventricelli
Ludovico Vico

One Response to I deputati pugliesi del PD sottoscrivono l’interrogazione dell’On.le Ginefra sulla vicenda di Valenzano

  1. Franco Pancotto scrive:

    I valenzanesi non saranno magari “mafiosi”, ma sono certamente “distratti”…

    Com’è possibile infatti e intanto che un clan malavitoso dal nome così altisonante, protagonista della cronaca nera locale, possa tranquillamente rivolgersi a un artigiano del posto per commissionare una cosiddetta mongolfiera da far lanciare durante la festa patronale di San Rocco per segnalare il loro “prestigio” facendolo passare per “devozione”, senza che nessun altro sapesse in paese delle loro intenzioni, a incominciare dal Sindaco, passando per il Comandante dei Vigili Urbani, per finire al Presidente del Comitato Festa Patronale?

    Lo sapevano tutti e tutti hanno taciuto in pieno stile omertoso che contraddistingue quelle persone che traggono benefici piccoli e grandi nella riverenza alla criminalità organizzata, la quale riesce così a spadroneggiare facendo il bello e il cattivo tempo a seconda delle stagioni che loro stessi decidono in collusione con gli amministratori locali.

    Bene ha fatto l’on. Ginefra a denunciare il fatto al Ministero degli Interni e bene ha fatto il Sindaco di Bari Decaro a sostenerlo.

    Aspettiamo tutti con ansia l’esito delle indagini e nel frattempo consiglierei al Sindaco di Valenzano Lomoro di chiedere lui scusa per l’accaduto ai cittadini onesti, invece di inveire contro chi fa il suo dovere civico, cioè quello di denunciare: che in Italia, si sa, viene “cornuto e mazziato”.

    Commenti precedenti (attenzione alle date)

    ( 8 agosto, 2016)

    Per quanto io aborrisca la linea politica nazionale e internazionale del Vs. partito, mi trovate d’accordo nell’opposizione alla Giunta Lomoro di Valenzano.
    Certo, mi piacerebbe che alle critiche giustificate e scritte benissimo su questo sito, seguissero dei fatti concreti al fine di smascherare l’inettitudine clientelare e affaristica che la caratterizzano.

    Io personalmente, non ho nessun partito da votare in questo scenario malavitoso che vede l’Italia tra le prime nazioni corrotte del mondo, ma al momento opportuno saprò cosa fare alle elezioni comunali che auspico arrivino al più presto possibile.

    (18 agosto, 2016)

    Lupus in fabula…

    Come volevasi dimostrare a una settimana dalla pubblicazione del mio commento qui sopra riportato, il lancio della cosidetta mongolfiera sponsorizzata dalla malavita locale, sicuramente in accordo con l’Amministrazione Lomoro di Valenzano, in occasione della festa patronale di San Rocco, è l’ennesima e direi plateale evidenza della collusione tra le parti in causa.
    Il patetico commento del Sindaco Lomoro “Questa è una strumentalizzazione politica…” lascia il tempo che trova, tant’è che la vicenda è stata già posta all’attenzione degli inquirenti che svolgeranno sicuramente il loro lavoro aprendo una doverosa inchiesta.

    E aggiungo: sia che il Sindaco Lomoro fosse a conoscenza dei fatti, sia che non lo fosse, deve comunque rispondere davanti alla Magistratura.

    Il tempo è galantuomo…

    Franco Pancotto (classe 1959)

Rispondi