Interrogazione dell’on. Dario Ginefra sulla mongolfiera lanciata in occasione della festa patronale di Valenzano

mongolfiera san rocco

AL MINISTRO DELL’INTERNO
Premesso che
– le feste patronali e in generale quelle ricorrenze e quelle celebrazioni che rivestono un forte carattere identitario per le comunità locali rappresentano spesso occasione e pretesto in cui i clan malavitosi evidenziano la propria supremazia sul territorio attraverso messaggi simbolici;
– a Valenzano tradizionalmente si celebra la festa patronale, dedicata al santo protettore san Rocco, durante le giornate del 15, 16 e 17 agosto;
– quest’anno, in occasione della conclusione delle celebrazioni della giornata del 16 agosto, è stata lanciata, da largo Plebiscito, una mongolfiera che riportava l’intitolazione alla famiglia Buscemi (che evidentemente aveva sponsorizzato i festeggiamenti), con tanto di dedica: “viva san Michele, viva san Rocco”;
– i Buscemi in questione sono molto probabilmente gli esponenti dell’omonimo gruppo mafioso, attivo nel paese di Valenzano;
– altrettanto probabilmente, la dedica a san Michele, che precedeva quella a san Rocco, era un omaggio fin troppo esplicito a Michele Buscemi, ucciso a Valenzano nel 2008;
– è verosimile che con questo sistema i Buscemi abbiano voluto segnalare in forma pubblica e spettacolare il proprio controllo sul territorio.
Tanto ciò premesso si chiede al Ministro interrogato:
– quali iniziative abbia assunto o intenda assumere per ribadire e potenziare la presenza delle istituzioni a Valenzano e in generale nei paesi dell’hinterland barese, in modo da sottrarre terreno a simili fenomeni disgreganti.
On. Dario Ginefra

Rispondi