Cronache dal Consiglio Comunale del 10 novembre 2016

consigliovalenzano

Il Consiglio Comunale che si è svolto nel pomeriggio di giovedì 10 novembre ha segnato un’ulteriore mortificazione degli spazi del confronto democratico.
L’assemblea consiliare era chiamata a discutere una proposta degli esponenti di minoranza, con cui si chiedeva di revocare e annullare in autotutela la precedente deliberazione del Consiglio relativa alla gestione e alla manutenzione dell’impianto di pubblica illuminazione.
I consiglieri di opposizione avevano infatti rilevato, nel provvedimento, degli elementi di illegittimità. Vizi formali e procedurali che, se fossero effettivamente presenti, potrebbero compromettere l’appalto, con le prevedibili conseguenze negative per il Comune e per i cittadini.
E però non c’è stato nessuno spazio per il dibattito. Il Consigliere Donato Amoruso, infatti, ha sollevato in maniera strumentale una pregiudiziale, che la maggioranza si è affrettata a votare. La questione pregiudiziale si ha quando un Consigliere Comunale propone che un provvedimento venga ritirato dalla discussione. Nel caso specifico, il Consigliere Amoruso ha utilizzato la tesi secondo cui l’iter relativo all’attribuzione dell’appalto era stato già avviato, e quindi la revoca richiesta dalla minoranza era irricevibile. Sulla base di questa argomentazione, la proposta avanzata dai consiglieri di opposizione è stata rigettata senza neanche un minimo di approfondimento.
E però, se è vero che potrebbero esserci delle contraddizioni tali da pregiudicare la procedura, sarebbe stata perlomeno opportuno una riflessione in quello che in una comunità locale è, o dovrebbe essere, il luogo del confronto democratico per eccellenza, vale a dire il Consiglio Comunale.
E invece, la maggioranza si è disinvoltamente sottratta al contraddittorio, travolgendo la proposta dei consiglieri di opposizione con una pregiudiziale pretestuosa. Un’evidente limitazione dei diritti e delle prerogative della minoranza. Episodio ancora più grave se si pensa che parliamo di un settore come quello relativo alla gestione della pubblica illuminazione, che presenta evidenti e significative ricadute sia sulla qualità della vita della comunità sia sulle tasche dei cittadini.

Rispondi