Valenzano e l’emergenza neve

valenzano_ruspa_neve

Nei giorni appena trascorsi, le strade del nostro paese sono state assediate da neve e ghiaccio.
Ora che è cessata la fase dei disagi, ci sentiamo in dovere di esprimere le nostre valutazioni su come è stata affrontata, a Valenzano, l’emergenza neve. Un’emergenza che, a ben vedere, non rappresentava un accidente tanto imprevedibile. L’allarme sul peggioramento delle condizioni meteorologiche, infatti, era stato già lanciato da giorni. E dunque, le autorità comunali avevano a disposizione un certo margine di tempo per prepararsi a gestire la situazione e per fare opera di prevenzione.
Sarebbe bastato, per esempio, attivare immediatamente i mezzi spargisale, per scongiurare la formazione del ghiaccio. E invece si è ricorsi alla diffusione del sale in ritardo, per di più in maniera insufficiente rispetto alle effettive esigenze.
Si è preferito, a neve già depositata, mandare in giro delle normali ruspe, spacciandole per mezzi spazzaneve. Si trattava in effetti di macchinari inadeguati a rimuovere in maniera realmente incisiva l’ingombro dalle strade: mezzi che hanno rischiato di produrre ulteriori inconvenienti. Per di più le foto di questo intervento sono state diffuse sui social network con chiari intenti propagandistici.
Si è preferito, come al solito, mettere in moto la trafila degli annunci pubblicitari, piuttosto che attivare interventi tempestivi ed efficaci.
Crediamo che un profondo ringraziamento debba andare agli esponenti della Polizia Municipale, agli addetti del Servizio di Pubblica Igiene e a tutti i volontari e agli operatori che in questi giorni si sono prodigati, in assenza di risorse e strumenti adeguati, per garantire alla collettività il normale svolgimento delle attività e dei servizi essenziali.
E però, non si può non riconoscere che persino in un frangente che ha causato tante difficoltà ai cittadini, questa Amministrazione ha sfoggiato il consueto e devastante mix di incompetenza, faciloneria e presunzione.

Rispondi