fbpx
Elezioni comunali: il PD con “Valenzano Pulita”

Elezioni comunali: il PD con “Valenzano Pulita”

Alle elezioni comunali del prossimo 10 novembre, il Partito Democratico di Valenzano sostiene la lista civica VALENZANO pulita. Continua »

Abusi ambientali, come denunciare?

Abusi ambientali, come denunciare?

È notizia di questi giorni: in una strada di campagna tra Ceglie e Valenzano i Rangers d’Italia hanno individuato un cimitero di auto date alle fiamme. Questa vicenda conferma l’importanza delle denunce Continua »

La sentenza del Consiglio di Stato sullo scioglimento del Consiglio Comunale

La sentenza del Consiglio di Stato sullo scioglimento del Consiglio Comunale

Il Consiglio di Stato ha sconfessato l’ex sindaco Lomoro e ha confermato le ragioni dello scioglimento del Consiglio Comunale di Valenzano per presunte infiltrazioni mafiose. Continua »

Zone Economiche Speciali: un’opportunità di sviluppo per Valenzano

Zone Economiche Speciali: un’opportunità di sviluppo per Valenzano

Le Zone Economiche Speciali sono un’opportunità di sviluppo per le comunità e per i territori, e possono rappresentare, per Valenzano, uno strumento utile per favorire crescita economica, competitività e innovazione dei sistemi Continua »

Valenzano. Il PD denuncia il degrado delle campagne valenzanesi

Valenzano. Il PD denuncia il degrado delle campagne valenzanesi

Il Partito Democratico di Valenzano ha scritto una lettera alle componenti della Commissione Prefettizia che regge il Comune, per denunciare lo stato di degrado delle campagne che circondano l’abitato. Ecco il testo Continua »

 

Cosa fare per l’ambiente? Programma del PD Valenzano – Elezioni amministrative 2013

Il servizio di raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti urbani è uno dei principali problemi che la precedente Amministrazione ha affrontato. Servizi onerosi e sotto molti aspetti inefficienti, che stavano per essere regolati da un nuovo contratto incentrato sulla raccolta differenziata del tipo porta a porta, con sistema incentivante.

L’istituzione delle ARO ha però determinato nuove procedure. Si è comunque prodotto un progetto per avere accesso a fondi regionali per incrementare la raccolta differenziata.

Cosa fare, quindi, per l’ambiente?

Cosa fare per la cultura? Programma del PD Valenzano – Elezioni amministrative 2013

Le realtà associative e culturali di Valenzano vivono per compartimenti stagni: sino ad oggi poco è stato fatto per promuovere la creazione di una vera rete fra  le associazioni, tale da amplificare la loro azione sul territorio.

Trasparenza e Informazione. La precedente Amministrazione ha messo in piedi il sito istituzionale www.comune.valenzano.ba.it: il portale è il primo passo per avvicinare la macchina amministrativa ai cittadini. La prossima Amministrazione dovrà potenziare le possibilità dello strumento.

Cosa fare, quindi, in questo ambito?

Cosa fare per le infrastrutture? Programma del PD Valenzano – Elezioni amministrative 2013

Ampliare e migliorare le strutture comunali: la precedente Amministrazione ha posto grande attenzione alla risoluzione di situazioni critiche connesse alle infrastrutture.

La realizzazione di molte opere è rimasta bloccata dai vincoli imposti dal patto di stabilità interno.

Cosa fare, quindi, per le infrastrutture?

Elenco candidati PD Valenzano – Elezioni comunali 2013

7 donne, 9 uomini, età media di poco superiore ai 36 anni. Il rinnovamento è anche nei nomi e nei volti. Accanto al candidato sindaco Pasqualino Borgese, 16 protagonisti della vita sociale del paese.

Dalle elezioni comunali del 2013, il meccanismo di voto cambia: arriva la doppia preferenza di genere.

Cognome e nome Età Professione
CARONE Emanuela 27 Responsabile Organizzazione ARCIBari
Segretaria Giovani Democratici Valenzano
CATALANO Francesco 60 Impiegato
CECI Luigi 64 Professore Universitario
COPPOLA Rocco 26 Impiegato
FALCO Federico 35 Geometra, Project Manager
Segretario Partito Democratico Valenzano
HAMED ADIBPOOR Leyla 22 Studentessa
LAVOPA Tiziana 31 Impiegata
LUPO Mariangela 30 Addetta ufficio estero
MININNI Carlo 33 Agronomo
PALMISANI Annamaria 19 Studentessa
PATERNOSTER Marco 31 Impiegato
ROSELLI Aldo 58 Dirigente
SIMEONE Oronzo detto Renzo 56 Avvocato
SUSCA Carmela detta Linda 41 Impiegata INPS
TRITTO Saverio Francesco 21 Designer d’interni
ZENZOLA Marina 31 Dottoranda in scienze chimiche e molecolari

Cosa fare per la comunità? Programma del PD Valenzano – Elezioni amministrative 2013

La situazione di crisi economica ha messo a dura prova la capacità di intervento degli enti locali. La precedente Amministrazione si è comunque sforzata di confermare la spesa sociale nel campo del servizio civico, dell’assistenza e del sostegno alle famiglie bisognose.

In queste condizioni di oggettiva crisi, una delle leve che un Ente Pubblico può sfruttare è rappresentata dalle sinergie messe in campo dal Piano Sociale d’Ambito.

Cosa fare, dunque, per la comunità?

Cosa fare per il territorio? Programma del PD Valenzano – Elezioni amministrative 2013

Dal punto di vista urbanistico Valenzano  si è sviluppata a “macchia di leopardo“, con nette cesure tra centro e periferie. Una separazione che ha interessato i due grandi poli dedicati allo studio e alla conoscenza, posti agli estremi della sua espansione: l’Istituto Agronomico Mediterraneo e la Facoltà di Veterinaria dell’Università degli Studi di Bari.

Rispetto alla programmazione dello sviluppo territoriale, tuttora è vigente un Piano di Fabbricazione datato di oltre 40 anni, inadeguato rispetto ai nuovi dettami normativi e agli obblighi di tutela ambientale.

Cosa fare, quindi, per il territorio?

Perché abbiamo scelto Pasqualino Borgese?

Volontà. Entusiasta del progetto politico dei giovani del PD di Valenzano, Pasqualino Borgese s’è presentato in assemblea come possibile guida e garante. Nessuno ha imposto il suo nome, a cominciare da lui stesso. Ha preferito mettersi in gioco: si è raccontato, ha ascoltato le parole di chi lo conosceva e i dubbi di chi non lo conosceva ancora. Dubbi spazzati subito via: l’assemblea ha deciso all’unanimità di candidarlo a Sindaco di Valenzano.

Coerenza. Sindaco espressione di una coalizione di centro-destra nel lontano 1995, è vero. Dal 2000 però Pasqualino è iscritto ed è parte attiva di partiti di centro-sinistra: Popolari, Margherita, Partito Democratico. Un percorso di 13 anni coerente, senza salti di staccionata o cambi di maglietta “di comodo”.

Pasqualino Borgese: Il motivo della mia scelta

Molti mi chiedono per quale motivo ho dato la disponibilità a fare il candidato sindaco del Partito Democratico, che a Valenzano si presenta solo, con una lista composta in modo prevalente da ragazzi: il motivo è proprio questo.

Questi ragazzi rappresentano una scuola politica iniziata già nelle elezioni precedenti con l’Altra Faccia. Una scuola poltica che a Valenzano manca. Nonostante tutto, loro hanno continuato in maniera caparbia.

Per vari motivi, le scelte dettate dal loro documento programmatico li ha di fatto isolati: altri hanno fatto scelte di comodo, per vincere. Loro invece hanno seguito delle buone prassi, per un buon governo.

Pasqualino Borgese è il candidato sindaco del PD di Valenzano

Pasqualino Borgese è il candidato sindaco del Partito Democratico di Valenzano per le elezioni comunali del 26-27 maggio. In seguito alla rinuncia del dottor Wa Tshiala “Giò” Kasongo per cause personali, l’assemblea degli iscritti e dei simpatizzanti del partito ha scelto Borgese per la forte motivazione dimostrata nel portare avanti il progetto di un PD giovane e ricco di energie nuove.

Chi è Pasqualino Borgese? Classe 1960, laureato in architettura nel 1986 presso l’Università di Pescara, lavora all’INAIL dal 1999. Sposato, due figli, per lavoro ha girato l’Italia: Cagliari, Milano, Padova, Venezia, Bari le sue tappe. Dal 2009 è ufficiale della riserva selezionata dell’Esercito nel corpo degli ingegneri con il grado di Maggiore.

È fra i fondatori del circolo del Partito Democratico di Valenzano nel 2006.

Bando di concorso? No, progetto serio

Strumentalizzare. “Il Partito Democratico di Valenzano ha indetto un bando di concorso per la selezione di n.16 candidati consiglieri e n.1 candidato sindaco per le prossime elezioni comunali”.

Sono strumentali le affermazioni rilasciate alla Gazzetta del Mezzogiorno da Tonio De Nicolò, candidato sindaco della coalizione Sel e parte della precedente maggioranza. Il documento nasce per unire il centro-sinistra, non per scinderlo: perché Sel non ha firmato un testo ricco di principi ragionevoli sulla composizione delle liste e della giunta comunale? Soprattutto, perché determinati principi sono legittimi ovunque, fuorché a Valenzano?